Italia (1919-1939)
ECCEZIONALE BUSTINA DA GENERALE DELL'AVIAZIONE LEGIONARIA NELLA GUERRA DI SPAGNA CON FREGIO DEL TERCIO
Prezzo: Euro 800,00 - cod. nr. 26013

Eccezionale bustina della Regia Aeronautica, realizzata in elegante tessuto di gabardine grigioazzurro, dalla sartoria Coruzzolo di Napoli, una delle più prestigiose dell'epoca, come confermato dalla qualità dei materiali utilizzati nella lavorazione.


Quello che rende eccezionale questa bustina è il bellissimo fregio dorato ricamato da generale del Tercio (le forze armate del Generale Franco durante la Guerra di Spagna) ricamato su di un panno dello stesso tessuto. La bustina è in eccezionali condizioni di conservazione e non presenta alcun segno di usura per un uso prolungato per cui è fuori di dubbio che sia stata indossata poche se non pochissime volte.


A questo si aggiunga che la bustina è stata trovata tra i cimeli del generale Silvio Scaroni, asso della nostra aeronautica durante la prima guerra mondiale, che però non ha partecipato alla spedizione in Spagna, trovandosi in quel periodo a comandare la nostra missione militare aeronautica in Cina.


La bustina diventa così un vero oggetto misterioso che la sua eccezionale qualità sartoriale non aiuta a risolvere, finchè non si procede ad indagare sul suo legame con Scaroni.
E' evidente che la bustina doveva essere appartenuta ad un generale italiano che aveva comandato l'Aviazione del Tercio (poi divenuta Aviazione Legionaria) in Spagna ma che certamente non l'aveva indossata durante questo periodo dato che l'uniforme non prevedeva un capo di questo tipo. L'unica ipotesi plausibile è che la bustina sia stata ordinata alla sartoria Coruzzolo al momento del rientro in Italia per essere orgogliosamente indossata con l'uniforme dela Regia Aeronautica. Questo fatto restringe la ricerca del suo proprietario all'ultimo comandante dell'Aviazione Legionaria, il Generale di Brigata Adriano Monti.


Il 10 giugno 1939 gli ultimi 1800 aviatori degli equipaggi dell'Aviazione Legionaria si imbarcavano a Cadice  per tornare in Italia sulla motonava Duilio. Sbarcati a Genova, qualche giorno dopo furono passati in rivista da Sua Maestà Vittorio Emanuele accompagnato dai generali Adriano Monti e Giuseppe Valle.
Ecco quindi spiegato il motivo per il quale il generale Monti deve aver ordinato a Coruzzolo una bustina di eccezionale qualità da indossare, probabilmente in quella sola occasione, a fianco del Re evidenziando con il fregio spagnolo la sua funzione di comandante dell'Aviazione Legionaria.


Tutto questo, mentre spiega l'eccezionale conservazione della bustina, non spiega per quale motivo essa sia finita tra i cimeli di Silvio Scaroni. Per spiegarlo dobbiamo andare avanti di qualche anno quando scopriamo che il 14 gennaio 1943 il Generale di divisione aerea Adriano Monti sostituì il generale Silvio Scaroni al Comando Aeronautico della Sicilia. Niente di più facile che in occasione del passaggio dei poteri i due generali si siano scambiati un dono e che questa bustina abbia rappresentato un dono di grande sapore per quello che aveva rappresentato per la Regia Aeronautica alla quale entrambi i generali avevano dedicato la loro vita e i loro successi militari.

 

23-9-2021