Italia (1919-1939)
DISTINTIVO PNF COMMEMORATIVO DEL GRANDE RADUNO DEI CENTAURI A ROMA NEL 1933
Prezzo: Euro 180,00 - cod. nr. 25877

Raro distintivo commemorativo del grande "Raduno dei Centauri" che si svolse a Roma il 24 maggio 1933, organizzato dal Reale Moto Club d'Italia sotto l'egida del Partito Nazionale Fascista.


Il distintivo rettangolare, che misura 30 X 22 mm, è stato realizzato in ottone e smalti policromi dal fabbricante Paccagnini di Milano riproducendo il bozzetto originale di Corrado Mancioli, utilizzato per la stampa dei manifesti.
Nato a Roma nel 1904, Corrado Mancioli si laurea in ingegneria ma presto, all'inizio degli anni trenta, si dedica alla pubblicità aprendo uno studio con il fratello Ottorino. Oltre a disegni per cartoline e per francobolli (serie sportiva per San Marino nel 1955), realizza una cinquantina di manifesti dalle linee plastiche e moderne, in pieno stile fascista.
La maggior parte dei suoi cartelloni, molti eseguiti con la tecnica dell'aerografo, riguardano manifestazioni del regime a carattere sportivo e culturale. E' morto nel 1958. Molti dei suoi manifesti originali sono stati venduti nelle principali aste del settore (Bolaffi, Christie's, David Feldman, ecc.).


Il 24 maggio 1933 sfilarono a Roma oltre 10.000 motociclisti in rappresentanza dei Fasci Italiani all'Estero, dei Motoclubs coloniali e di quelli di ogni regione d'Italia.
Benito Mussolini in persona, in sella ad una potente Moto Guzzi, guidò il primo scaglione della colonna, passando in rassegna i motociclisti schierati, per spostarsi poi sul palco dei Fori Imperiali ancora in tenuta da motociclista con gli occhialoni, e salutare tutti i partecipanti provenienti da ogni ancolo del mondo che sfilavano sotto di lui.
Per l'occasione a "Film Luce" realizzò un documentario che è possibile vedere qui.  
 

Mussolini guida il primo scaglione di centauri Il Duce sul palco dei Fori Imperiali
Motociclisti dei  motoclub "Fasci Italiani all'Estero" giunti da tutto il mondo
Il manifesto realizzato da Corrado Mancioli dal quale è stato tratto il distintivo
 

15-7-2021