Italia (1919-1939)
MEDAGLIA COLONIALE DEL CORPO D'ARMATA ERITREO IN ARGENTO
Prezzo: Euro 160,00 - cod. nr. 25976
Bellissima medaglia in argento coniata nel 1936 dalla Ditta Lorioli di Milano e disegnata dall'incisore Publio Morbiducci , per commemorare il Corpo d'Armata Eritreo .
La medaglia che misura 36 mm di diametro, presenta sul dritto la figura di un ascaro in cosa verso destra con fucile e sciabola.  In basso la scitta "F.BELESA 3-X-XIII-E.F. ADDIS ABEBA 5-V-XIV-E.F." in rilievo, a rappresentare le due date fondamentali del Corpo: la sua entrata in azione con l'attraversamento del fiume Belesa che indicava il confine etiopico e la presa di Addis Abeba.
Appena sopra il motto del Corpo "COME FALCO ENTRO" e, più a destra "B°AMORA GHEBBA". Sotto la gamba sinistra dell'ascaro in corsa, la firma dell'autore "P.MORBIDUCCI. Sul rovescio sono elencate le battaglie sostenute dal Corpo con in basso il marchio "F.M. LORIOLI FRATELLI - MILANO" con i due punzoni dell'argentiere e dell'argento "800".

Quando il 3 ottobre 1935 iniziò l'offensiva di De Bono, gli italiani schieravano 4 corpi d'armata nazionali ed un Corpo d'Armata Eritreo. Quest'ultimo, al comando del generale Alessandro Pirzio Biroli, era incentrato sulla 1° Divisione eritrea e la 2° Divisione eritrea, costituite ognuna su due brigate di fanteria eritree, un raggruppamento di artiglieria eritreo, genio e servizi; a queste si aggiungevano due gruppi squadroni di "Penne di falco", artiglieria di corpo d'armata, mitraglieri ed un battaglione nazionale di carri d'assalto.
Le operazioni della guerra d'Etiopia furono le ultime del RCTC d'Eritrea in quanto tale, poichè dopo la proclamazione dell'Impero, fu fuso con quello della Somalia nelle Forze Armate dell'Africa Orientale Italiana.
 
     

15-9-20219