Italia (1919-1939)
DISTINTIVO DORATO DA ARDITO ISCRITTO ALL'A.N.A.I. (ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARDITI D'ITALIA)
Prezzo: Euro 120,00 - cod. nr. 25995

Questo bellissimo distintivo è stato realizzato con una eccezionale definizione dei particolari dal fabbricante che lo ha marcato "ITALIA - MILANO" sul piedino posteriore.


La mancanza di iscrizioni nella guardia come "FERT" o "ITALIA" fanno sì che sia considerato di produzione dell'immediato dopoguerra. In realtà si sono visti distintivi del periodo RSI senza la scritta "Italia" e distintivi postbellici con la scritta "Italia", quindi non possiamo escludere che, vista anche la qualità del distintivo, sia stato prodotto durante la RSI o addirittura nell'ultimo periodo del Regno.
Da parte nostra lo consideriamo come produzione fine anni '40 e quindi attribuibile ad un ardito iscritto all'A.N.A.I.


Con la fine della prima guerra mondiale alcuni arditi smobilitati fondarono l'Associazione fra gli Arditi d'Italia, associazione alla quale aderirono un gran numero di ex-appartenenti ai reparti d'assalto.
Le vicende politiche dell'immediato dopoguerra videro gli arditi schierati in prima fila dall'una e dall'altra parte: alcuni raggiunsero Gabriele D'annunzio a Fiume, altri aderirono ai Fasci di Combattimento e altri ancora, di estrazione anarchica e popolare di sinistra, fondarono gli Arditi del Popolo.


Nel 1920 l'Associazione si rifondo' con il nome di A.N.A.I. (Associazione Nazionale Arditi d'Italia) e, nonostante gli sforzi dei dirigenti, non si riusci' ad avere l'unita' in seno al movimento tanto che nel 1922, una parte degli aderenti fondo', con un convegno nazionale tenutosi a Bologna il 22 e 23 ottobre, la F.N.A.I. (Federazione Nazionale Arditi d'Italia) che si schiero' apaertamente a fianco dei Fasci di Combattimento.
Con il fascismo al potere, l'A.N.A.I. perse sempre piu' aderenti sino a essere sciolta nel 1924, rimanendo cosi' la F.N.A.I. l'unica associazione esistente per tutto il periodo fascista. Con la caduta del fascismo venne ricostitutita l'A.N.A.I. a partire già dal 1946.

 

21.9-2021